Nero, amaro, e prezioso per il Salento

Il Negroamaro del Salento, noto come (Niuru-Maru – dialetto leccese) è il vino per eccellenza i rossi salentini.

Le uve di Negroamaro hanno una quantità maggiore di zuccheri rispetto al Primitivo, per tale motivo i vini risultano più corposi e ricchi di qualità organolettiche che rendono il Negroamaro del Salento tra i più apprezzati al mondo.

Questo vino, che persino nella denominazione richiama il suo territorio di origine, si accosta ai prodotti tipici salentini, come i “turcinieddri” )o gnummaridd in barese), i tipici involtini di interiora di agnello, o ancora i “pezzetti di cavallo” (uno spezzatino di carne equina). Si accosta benissimo alla selvaggina ed in generale alle carni dal gusto deciso (come carni alla griglia o al forno).

Mario Contino


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This website uses cookies. By continuing to use this site, you accept our use of cookies.  Per saperne di più